Registrati in questo forum e parla della tua squadra preferita

by Giosuè
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 


Rechercher Ricerca avanzata

Parole chiave

Accedi

Ho dimenticato la password

Ultimi argomenti
» Presentazione
Sab 30 Lug 2011, 11:16 Da the.leo

» We raga ;)
Sab 30 Lug 2011, 11:13 Da the.leo

» ciao a tutti
Ven 15 Lug 2011, 10:51 Da Giosuè

» come mai siamo sempre gli stessi?
Ven 01 Lug 2011, 18:14 Da rafaman

» Salve a tutti
Mar 28 Giu 2011, 08:33 Da Cheez

» Pro Evolution 2011 psp
Dom 05 Giu 2011, 12:21 Da AF

» fantacalcio
Sab 04 Giu 2011, 15:47 Da salvo9425

» dobbiamo fare conoscere il forum
Sab 04 Giu 2011, 15:42 Da salvo9425

» Di Marzio: "Udinese, ecco il nuovo Sanchez"
Sab 04 Giu 2011, 15:38 Da salvo9425

Partner
creare un forum

Inler, il match è tra Napoli e Juventus. E i partenopei tornano in vantaggio

 :: Serie A :: Napoli :: Mercato Napoli

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Inler, il match è tra Napoli e Juventus. E i partenopei tornano in vantaggio

Messaggio Da salvo9425 il Sab 04 Giu 2011, 15:17





© foto di Alberto Fornasari

La prima missione di Antonio Conte da allenatore juventino. Oggi, a Londra, assisterà al match Inghilterra-Svizzera. L’osservato speciale è ovviamente Gökhan Inler. Dopo un primo incontro tra il suo agente Dino Lamberti e Beppe Marotta, la Juve ha strappato un principio d’accordo (ingaggio a 2,2, milioni più bonus), mentre l’Udinese chiede 18 milioni per la cessione. Le contropartite tipo Giandonato, Ekdal e via discorrendo non abbasseranno di troppo il cash e comunque i Pozzo le stanno valutando. Il secondo round tra i club andrà in onda lunedì a Milano, sfruttando l’assemblea straordinaria di Lega.

CHE TRAFFICO! - Però diventa Londra il crocevia della speranza. La Juve da una parte, il Napoli dall’altra: sì, sponde opposte per Inler, stessa tribuna a Wembley, teatro dei sogni e del calciomercato mondiale. Il neo allenatore zebrato e un dirigente partenopeo, con iden­tico obiettivo: andare in pressing sul centrocampista che ha innescato un bel match. Perché la società di Aurelio De Laurentiis non si arrende e rilancia. E con discorso convincente, che tocca le corde giuste. Discorso che suona più o meno così: il Napoli ha un programma preci­so, gioca la Champions, garantisce da subito una ribalta importante, per non dire del tecnico Walter Mazzarri che crede tantissimo nel giocatore. Non bastasse, il presidente è pronto a mettere una ciambella di salvataggio: una clausola rescissoria da 18 milioni (il prezzo del­l’acquisto), da far valere dopo due anni se Inler vorrà compiere un ulteriore salto in avanti nella carriera, con l’età giusta. Ora va per i 27 e la Juve lo intriga, parecchio. Solo che la controffensiva partenopea ha lasciato il segno nel suo entourage, preoccupato dalla situazione bianconera che ancora non è chiarissima. Perché a Torino si rischia il sovraffollamento a centrocampo, mentre a Napoli il posto sarebbe assicurato. Alla Juve, oltre a Pirlo, al momento ci sono Marchisio, Pazienza, Sissoko, Felipe Melo. E questi ultimi, dovessero rimanere, non accetterebbero certo la panchina senza agitare il gruppo. Ecco perché si cercano garanzie, anche sulle mosse future, sulle eventuali cessioni, date come necessarie dal club stesso.

I DUE ALLEATI - Insomma, va bene il primo passo, ma adesso la Juve ne deve compiere diversi altri per prendere Inler. Tocca probabilmente a Conte l’azione decisiva: Lamberti, infatti, verrà di nuovo a Torino e parlerà con i dirigenti e con l’allenatore. Il tecnico dovrà essere persuasivo. La conferenza stampa di presentazione ha lasciato una scia di commenti positivi, parole ficcanti che i giocatori hanno apprezzato per convinzione e idee chiare, per ambizione e determinazione. Conte andrà in pressing, come quando indossava pantaloncini e maglietta e strisce. Dovrà essere continuo, metodico, risolutivo. Un ruolo che divide con alcuni dei suoi ragazzi, perché Fabio Quagliarella e Simone Pepe hanno già circondato d’affetto il loro ex compagno Gögi, apprezzato ai tempi dell’Udinese. Lo tempestano di telefonate, lo stanno indirizzando sotto la Mole senza tentennamenti. Insomma, da questo punto di vista Agnelli e Marotta si ritrovano due preziosi alleati in casa.

LA RICHIESTA - Londra, Milano, Torino: tre snodi per chiudere la trattativa. Certo, il rilancio del Napoli è un tantino inaspettato, anche se non è proprio un controsorpasso. Tocca alla Juve però rimettere a posto i pezzi del puzzle, chiudendo con l’Udinese e sgombrando il campo dagli equivoci al giocatore. Per lui la scelta è importante, perché si tratta di una vera svolta. E se rinuncia alla Champions con l’Udinese, chiede solo che il club bianconero metta in atto un progetto chiaro a breve scadenza. E liberi qualche casella là in mezzo.

V.B
avatar
salvo9425
Amministratore
Amministratore

Messaggi : 163
Data d'iscrizione : 22.05.11
Età : 23
Località : favara,Agrigento,Sicilia,Italia

Vedi il profilo dell'utente http://calciomania.forumattivo.com/

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 :: Serie A :: Napoli :: Mercato Napoli

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum